Home » Formazione

Cammino di fede: quinto incontro

20 gennaio 2014 4.380 visite 0 commenti

Tema: la riconciliazione

Testimonianza: Carlo De Benedetti

Meditazione: don Luca

Carlo ci ha fatto notare che già la denominazione del sacramento (Confessione, Penitenza, Riconciliazione) esprime la molteplicità dei suoi vari aspetti. Nelle varie epoche e secondo la sensibilità soggettiva, ci si può trovare a dare risalto più ad uno che ad un altro di essi, ma il passaggio fondamentale è sempre quello dell’amore del Padre che ti toglie un peso dal cuore, per ridarti lo slancio di incontrarti col Suo amore. A Carlo è capitato di riscoprire il dono della Riconciliazione durante i tre giorni del suo primo Cursillo, dopo oltre 20 anni di lontananza dalla chiesa. Ancora oggi ricorda quel venerdì sera, con rinnovata e profonda commozione.

Don Luca ha esordito con la definizione che Don Oreste Benzi dava del sacramento della Riconciliazione : “E’ UN REGALONE”!

Don Luca dice di sé di essere confessore e al tempo stesso peccatore, ma mentre odia il suo peccato non disprezza il suo essere peccatore. Tutti siamo immagine di Gesù e col peccato è come se deturpassimo un’opera d’arte. Ecco, la confessione è il restauro dell’immagine di Dio in noi. Tanto il bene quanto il male che facciamo ricade in qualche modo sui fratelli. Per questo è urgente chiedere il perdono a Gesù per i nostri peccati. Per imparare a confessarsi BENE, non c’è modo migliore che confessarsi SPESSO. La parabola del Padre misericordioso (o del figliol prodigo) è quella che meglio esprime il contenuto di questo sacramento. Qual è allora il ruolo del sacerdote? Semplicemente quello dei servi che preparano la festa per celebrare la gioia di un nuovo abbraccio tra il figlio e il Padre.

La serata ha poi visto come sempre la condivisione nei gruppi, guidati dalla traccia scritta, che riportava alcune citazioni della Bibbia e domande per la riflessione.

Il prossimo incontro del cammino di fede sarà A CASSANO alle ore 21 di venerdì 24 gennaio 2014, sul tema EUCARESTIA.

Condividi su:
Condividi su Facebook Condividi su Google Plus Condividi su Twitter

Lascia un commento

Aggiungi di seguito il tuo commento. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Sii gentile. Massimo 1 link o sarà moderato. Pulizia nel testo e rimanere in tema. Niente spam, per favore.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog abilitato Gravatar. Per avere il tuo Gravatar, riconosciuto ovunque, registrati su Gravatar.