Home » Appuntamenti

Prima giornata di preparazione al Cursillo

14 marzo 2013 3.578 visite 0 commenti

Il cursillo, strumento di evangelizzazione degli adulti, è una realtà presente nella nostra diocesi da oltre dieci anni. Il prossimo si celebrerà dal 6 al 9 novembre 2013.

Domenica 10 marzo, nello splendido centro pastorale Maria Regina di Serravalle Scrivia – Cà del Sole – si è svolta la prima giornata del precursillo: un incontro di formazione per tutti coloro che hanno ricevuto il cursillo nella diocesi di Tortona, in preparazione della prossima “tre giorni”.

I cinquanta partecipanti hanno iniziato il pomeriggio con la preghiera dell’ora media, cui è seguita una meditazione del parroco di Serravalle, don Francesco Larocca. Dalla lettura del brano di Atti 8,26-40 ha tratto una precisa indicazione del ruolo del testimone, della necessità di essere attenti nell’ascolto, di cogliere il desiderio ed il germe della Parola di Dio nelle persone che incontriamo, di metterci a disposizione dell’azione dello Spirito Santo, di manifestare l’amore di Dio senza protagonismi.

L’animatore spirituale diocesano, don Massimo Bianchi, parroco di Cassano Spinola, ha fatto un’interessante riflessione sull’autenticità dei rapporti tra le persone, sull’importanza di portarle nella preghiera “perché alla luce dell’amore di Dio per quella persona il nostro cuore sia mosso dall’amore”. La preparazione di un cursillo diventa quindi opera di conversione personale, perché il Signore renda il nostro cuore libero e fraterno.

Prima della preghiera dei vespri il coordinatore diocesano, Carlo De Benedetti, ha sottolineato la missionarietà dei battezzati e la necessaria coerenza per essere testimoni credibili; ha presentato infine tutti i prossimi appuntamenti e le iniziative in preparazione.

Dopo la cena a buffet il nostro Vescovo, mons. Martino Canessa, ha animato il conclusivo momento di adorazione eucaristica durante il quale ha ricordato il sacramento della Riconciliazione che, preparato seriamente con la lettura della Parola di Dio, “è un sacramento che ci fa crescere spiritualmente nell’amore per Gesù Cristo e ci rende più sensibili”. Infine, dopo l’invito alla preghiera per i giovani, per la nostra diocesi, per le nostre parrocchie, per i problemi sociali, ha distribuito a tutti l’immagine di San Marziano, primo evangelizzatore delle nostre zone, come segno di mandato, alla fine di una giornata ricchissima e densa di grazia.

Isabella Vergagni

Condividi su:
Condividi su Facebook Condividi su Google Plus Condividi su Twitter

Lascia un commento

Aggiungi di seguito il tuo commento. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Sii gentile. Massimo 1 link o sarà moderato. Pulizia nel testo e rimanere in tema. Niente spam, per favore.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog abilitato Gravatar. Per avere il tuo Gravatar, riconosciuto ovunque, registrati su Gravatar.