Home » Intendenze, Primo Piano

Un pomeriggio di preghiera a Valponasca

4 Luglio 2013 3.133 visite 0 commenti

Valponasca è un’antica cascina perfettamente ristrutturata, con ampio cortile e zona verde con percorsi, che sorge nelle colline tra Parodi e Mornese. Vi ha vissuto circa 60 anni fa Santa Maria Mazzarello, quando era una bambina. Oggi è un’oasi di silenzio e preghiera che le suore Salesiane di don Bosco (0143 887860) tengono con la massima cura e dove si possono trascorrere piacevoli ore di serenità e di meditazione nel mezzo di una campagna incontaminata.

Il cursillo di Tortona ha trascorso qui, in questo “paradiso”, il pomeriggio di sabato 22 giugno, dalle 15 alle 19, in meditazione, preghiera e adorazione. Aiutati dalle parole di don Gianni Pertica, parroco di Gavi, i partecipanti si sono concentrati su quattro intenzioni speciali: le persone che soffrono, i sacerdoti (con particolare attenzione a don Emanuele che sarebbe stato ordinato sacerdote il giorno successivo), i lontani dalla Chiesa e quelli che hanno vissuto l’esperienza del cursillo.

Davanti al Santissimo, esposto nella piccola graziosa cappella, hanno fatto adorazione per tutto il pomeriggio alternando i gruppi in momenti di lavoro e di preghiera.

Una giornata davvero intensa, conclusa con l’intervento di don Marco Priolo, parroco di Parodi, che ha ripreso le parole del Papa per invitare ad essere vicini a Gesù con la preghiera e la testimonianza.

I cursillisti si preparano così alla celebrazione del prossimo cursillo (dal 6 al 10 novembre), ponendosi in preghiera e chiedendo l’aiuto dello Spirito Santo.

Al rientro non si sono fatti mancare una tappa a Gavi per una pizza e un gelato.

Condividi su:
Condividi su Facebook Condividi su Google Plus Condividi su Twitter

Lascia un commento

Aggiungi di seguito il tuo commento. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Sii gentile. Massimo 1 link o sarà moderato. Pulizia nel testo e rimanere in tema. Niente spam, per favore.

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog abilitato Gravatar. Per avere il tuo Gravatar, riconosciuto ovunque, registrati su Gravatar.